Comunicazione SISTRI: scadenza 30 aprile 2018

Modello di Gestione dei Rifiuti per la Gestione dei Rifiuti Pericolosi e Non Pericolosi.

Particolarmente rilevante la scadenza del contributo annuale SISTRI, che va versato entro il 30 aprile, con riferimento all’anno 2018. Devono, inoltre,  effettuare il versamento i soggetti obbligati e quelli che aderiscono volontariamente al SISTRI.
Leggi tutto “Comunicazione SISTRI: scadenza 30 aprile 2018”

MUD 2018 – Approvato il modello unico di dichiarazione ambientale

Modello di Gestione dei Rifiuti per la Gestione dei Rifiuti Pericolosi e Non Pericolosi.Gruppo POLARIS informa che la presentazione del MUD avverrà con modulistica ed istruzioni già utilizzate per le dichiarazioni presentate nel 2017.

La scadenza è il 30 aprile 2018. Leggi tutto “MUD 2018 – Approvato il modello unico di dichiarazione ambientale”

Il Sistri, slitta di nuovo fino al 31 dicembre 2018

 

Modello di Gestione dei Rifiuti per la Gestione dei Rifiuti Pericolosi e Non Pericolosi.Il SISTRI, il Sistema di tracciabilità dei rifiuti, è stato nuovamente prorogato.

Nella Legge di Bilancio 2018 (Legge 27 dicembre 2017, n. 205) in vigore dal 1 gennaio 2018 è contenuta la consueta proroga per il SISTRI e viene inserito un articolo specifico nel Testo Unico ambientale in materia di semplificazione delle procedure e di termini per il recupero dei contributi SISTRI. Leggi tutto “Il Sistri, slitta di nuovo fino al 31 dicembre 2018”

Quarta Proroga Sistri: in vigore dall’1 gennaio 2018

Sitri

Il Sistri, il Sistema di tracciabilità dei rifiuti, è stato nuovamente prorogato.

Quindi per il 2017 si andrà avanti con il cosiddetto “doppio binario” ossia sarà obbligatorio continuare ad utilizzare i tradizionali registri di carico/scarico ed i formulari. Chi lo vorrà, avrà facoltà di utilizzare anche la chiavetta USB SISTRI, per prenderne dimestichezza.

Non saranno erogate sanzioni nel caso di errata gestione (così come avvenuto nel 2015 e 2016); ricordiamo comunque che rimane in vigore l’obbligo di versare il contributo di adesione al Sistema, per il quale sono invece previsti controlli e sanzioni in caso di mancato pagamento.

Ultima Comunicazione Sistri : Scadenza 30 Aprile 2016

In scadenza il contributo annuale SISTRI, che va versato entro il 30 aprile, con riferimento all’anno 2016.

Sono chiamati al versamento i soggetti obbligati e quelli che aderiscono volontariamente al SISTRI. Leggi tutto “Ultima Comunicazione Sistri : Scadenza 30 Aprile 2016”

PROROGA SISTRI

Il Sistri slitta di nuovo: in vigore dall’1 gennaio 2017

sistriIl Sistri, il Sistema di tracciabilità dei rifiuti, è stato nuovamente prorogato.

Sulla Gazzetta ufficiale n. 302 del 30 dicembre 2015 è stato pubblicato il decreto-legge n. 210 del 30 dicembre 2015, recante “Proroga di termini previsti da disposizioni legislative” che con l’articolo 8 “Proroga di termini in materia di competenza del Ministero dell’ambiente, della tutela del territorio e del mare” fa slittare al 31 dicembre 2016 il termine entro il quale le aziende, che si occupano di produzione, trasporto e smaltimento di rifiuti pericolosi, dovranno abbandonare il vecchio sistema cartaceo di tenuta dei registri di carico e scarico, l’aggiornamento del catasto rifiuti e le modalità di movimentazione tradizionali.

Quindi per il 2016 si andrà avanti con il cosiddetto “doppio binario” ossia sarà obbligatorio continuare ad utilizzare i tradizionali registri di carico/scarico ed i formulari. Chi lo vorrà, avrà facoltà di utilizzare anche la chiavetta USB SISTRI, per prenderne dimestichezza.

Non saranno erogate sanzioni nel caso di errata gestione (così come avvenuto nel 2015); ricordiamo comunque che rimane in vigore l’obbligo di versare il contributo di adesione al Sistema, per il quale sono invece previsti controlli e sanzioni in caso di mancato pagamento.

RIFIUTI OBBLIGO DI NUOVA CLASSIFICAZIONE DAL 1° GIUGNO 2015

RIFIUTI

OBBLIGO DI  NUOVA CLASSIFICAZIONE DAL 1° GIUGNO 2015

Con l’entrata in vigore della Legge 116/2014 (17.02.2015) e del nuovo Regolamento UE 1357/2014 (01.06.2015) è scattato L’OBBLIGO DAL 1° GIUGNO DI CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI secondo i nuovi criteri.

 COSA CAMBIA?

  • È stato aggiornato il Catalogo Europeo dei Rifiuti (CER)
  • Sono stati modificati alcuni limiti di concentrazione e criteri per l’attribuzione delle classi di pericolo
  • È stata introdotta una nuova denominazione delle classi di pericolo (si passa dalle classi H alle classi HP)

Leggi tutto “RIFIUTI OBBLIGO DI NUOVA CLASSIFICAZIONE DAL 1° GIUGNO 2015”