L’applicazione del nuovo Regolamento europeo sui DPI

Valutazione dei Rischi per Dispositivi di Protezione IndividualeIl Regolamento (UE) 2016/425 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 9 marzo 2016 sui dispositivi di protezione individuale, che abroga la Direttiva 89/686/CEE  del 21 dicembre 1989, già formalmente entrato in vigore, da circa due anni, si applicherà (con alcune eccezioni) a decorrere dal prossimo 21 aprile 2018 (in questa data sarà abrogata la Direttiva 89/686/CEE).

Il Regolamento, rispetto anche a quanto contenuto nel decreto legislativo 4 dicembre 1992, n. 475 ha leggermente modificato la stessa divisione in categorie dei DPI . E’ un’attuazione della direttiva 89/686/CEE del Consiglio del 21 dicembre 1989, in materia di ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative ai dispositivi di protezione individuale.

Una nuova divisione in categorie – contenuta nell’allegato I del Regolamento 2016/425 – e che non può che avere conseguenze sullo stesso D. Lgs. 81/2008 e sugli allegati.

Che, pur mancando la necessità di un decreto di recepimento specifico, ci sia la necessità di normative applicative specifiche è stato anche avvertito dal legislatore; infatti la legge 25 ottobre 2017, n. 163 “Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea – Legge di delegazione europea 2016-2017”, ha previsto un aggiornamento, un adeguamento della normativa in essere, anche con riferimento al tema delle sanzioni e delle notifiche, che dovrebbe avvenire indicativamente (se le nostre leggi non fossero purtroppo spesso in perenne ritardo) entro il 21 novembre 2018.

A cura di Giovanni Polidoro

Il pdf della circolare è scaricabile QUI
Fonte della notizia: www.puntosicuro.it

Gruppo POLARIS Srl sarà a vostra disposizione per qualsiasi informazione e chiarimento.
Tel. 0121 30.37.68 / segreteria@gruppopolaris.org

L’applicazione del nuovo Regolamento europeo sui DPI ultima modifica: ‘2018-04-05T12:00:39+00:00’ da Giovanni Polidoro