Quesito n° 1.06/2016 della regione Piemonte

Il DUVRI e la documentazione richiesta con l’art. 26 del D.Lgs 81/08, per quanto tempo deve essere conservata dal DdL committente? Se i lavori sono terminati con soddisfazione da entrambe le parti, e non vi è stato alcun infortunio, c’è qualche norma che osta all’eliminazione della documentazione della sicurezza per suddetti contratti d’appalto?

Sebbene il D.Lgs 81/08 non indichi un termine per la conservazione dei DUVRI, considerato che il reato contravvenzionale connesso alla violazione dell’art. 26 si prescrive in 4 anni, prudenzialmente, si consiglia di conservare tale documentazione per questo tempo, dopo la fine dei lavori e prima di cestinarlo.

Per un maggiore approfondimento, l’art. 26 del D.Lgs 81/08 si occupa degli “obblighi connessi ai contratti d’appalto o d’opera o di somministrazione”.

 

Quesito n° 1.06/2016 della regione Piemonte ultima modifica: ‘2017-11-07T13:00:30+00:00’ da Giovanni Polidoro