Contenitori e distributori gasolio: cosa è cambiato?

Con il D.M. del 22 novembre 2017 è stata approvata la regola tecnica di prevenzione incendio per l’installazione e l’esercizio di contenitori-distributori di gasolio.

La nuova normativa prevede che ogni contenitore-distributore di gasolio deve: Leggi tutto “Contenitori e distributori gasolio: cosa è cambiato?”

Contenitori e distributori gasolio: cosa è cambiato? ultima modifica: ‘2018-07-03T14:00:16+00:00’ da Giovanni Polidoro

Controllo degli apparecchi di sollevamento

 

Verifiche periodiche Apparecchi di Sollevamento

Sappiamo quanto siano importanti, per la prevenzione degli infortuni nell’uso di apparecchi di sollevamento e mezzi di trasporto, idonee procedure di scelta, controllo e verifica.

Ad esempio, gli apparecchi e gli accessori di sollevamento devono essere: Leggi tutto “Controllo degli apparecchi di sollevamento”

Controllo degli apparecchi di sollevamento ultima modifica: ‘2018-05-22T13:00:03+00:00’ da Giovanni Polidoro

Nuova collaborazione con Ecoserv

Ecoserv è un’azienda che si occupa di costruzione e assistenza impianti trattamento aria e acque reflue per il settore galvanico, chimico e trattamento superficiale dei metalli.

Da questo mese, essi collaboreranno con noi per potervi offrire le seguenti richieste: Leggi tutto “Nuova collaborazione con Ecoserv”

Nuova collaborazione con Ecoserv ultima modifica: ‘2018-02-14T12:30:33+00:00’ da Giovanni Polidoro

La manutenzione degli estintori

Corsi di Formazione Prevenzione Incendi
Corsi di Formazione Prevenzione Incendi

Chi opera nel campo della sicurezza sa che la funzionalità, l’efficienza e il funzionamento dei sistemi e delle attrezzature antincendio sono requisiti essenziali per assicurare: Leggi tutto “La manutenzione degli estintori”

La manutenzione degli estintori ultima modifica: ‘2017-12-15T13:00:50+00:00’ da Giovanni Polidoro

Verifiche Periodiche

Per Verifiche Periodiche si intende l’obbligo, in carico sempre al Datore di Lavoro, di far eseguire le verifiche biennali o quinquennali su nuove realizzazioni o modifiche degli impianti elettrici, e  di inviare la dichiarazione di conformità DM 37/08 rilasciata dall’elettricista abilitato alle ASL (o ARPA) ed all’ISPESL;

Tale obbligo è regolamentato dal DPR 462/01 del 23 gennaio 2002 e sanzionato secondo l’art. 14 del D.lgs 81/2008.

I nostri Tecnici sono altamente qualificati per risolvere qualsiasi quesito o problematica e nel fornire servizi personalizzati nell’ambito dell e Verifiche Periodiche.

Siamo a Pinerolo (Torino) ed operiamo principalmente nelle provincie di Torino, Cuneo, Asti, Vercelli e Alessandria.

I nostri servizi sulle Verifiche Periodiche

Verifiche Periodiche ultima modifica: ‘2017-06-29T18:07:36+00:00’ da Giovanni Polidoro

Verifica periodica di Messa a Terra

La Verifica di Messa a Terra è un controllo periodico stabilito d’obbligo dal DPR 462/01. Questo decreto richiede a tutti i Datori di Lavoro di far eseguire la verifica messa a terra sugli impianti elettrici.
Le aziende con almeno un lavoratore devono far ispezionare con una periodicità biennale o quinquennale.

Precedentemente al DPR 462/01, era compito dell’Ispesl effettuare la prima verifica e delle ASL le successive verifiche periodiche. Con la diffusione del decreto dal 23/01/2002 il datore di lavoro deve richiedere e far effettuare le verifiche secondo le nuove periodicità.

Da chi può essere effettuata la Verifica Periodica di Messa a Terra

La verifica di messa a terra può essere effettuate da Organismi Abilitati dal Ministero delle Attività Produttive, sulla base della normativa tecnica europea UNI CEI. Non sono valide quindi, ai fini del DPR 462/01, le verifiche effettuate da professionisti o imprese installatrici.

La mancata effettuazione delle verifiche di legge è una inosservanza che viene contestata al datore di lavoro da parte di Ispesl, NAS, Ispettorato del Lavoro, ecc… in fase di attività di vigilanza. Per questo motivo, il datore di lavoro deve essere in possesso del verbale di verifica rilasciato dall’Organismo di Ispezione. Tale verbale sarà da esibire in occasione di controlli da parte degli Enti preposti.

Sono soggetti alle verifiche previste dal DPR 462/01 i seguenti impianti:

  • impianti elettrici di messa a terra;
  • dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche;
  • impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione.

Validità della Verifica Periodica di Messa a Terra

Sono soggetti alle verifiche ogni 2 anni gli impianti di cui al DPR 462/01, installati:

  • nei cantieri;
  • locali adibiti ad uso medico e simili (ad es. estetisti, veterinari, ecc…);
  • luoghi a maggior rischio in caso di incendio (ad es. discoteche, cinema, alberghi, tutte la altre attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco, edifici con strutture portanti in legno e comunque tutti gli edifici classificati come tali nel progetto degli impianti elettrici);
  • luoghi con pericolo di esplosione (ad es. centrali termiche a gas, grandi luoghi di lavoro e/o depositi di materiali che presentano rischi di esplosione).

Sono soggetti alle verifiche periodiche ogni 5 anni tutti gli impianti, soggetti al DPR 462/01. Essi sono installati in luoghi diversi da quelli con periodicità biennale.

Come possiamo aiutarti?

Per qualsiasi dubbio o per richiedere un preventivo, può contattarci tramite questo modulo:

Nome: Cognome :
Email: Telefono:
Messaggio:

Allegato:
Privacy: Accetto l'Informativa consultabile qui redatta ai sensi del Decreto Legislativo n.196 del 30 giugno 2003 e del Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014.
Verifica periodica di Messa a Terra ultima modifica: ‘2017-06-29T17:29:37+00:00’ da Giovanni Polidoro

Verifica periodica Ascensori e Montacarichi

Piattaforme elevatrici, ascensori e montacarichi per disabili in funzione, sono sottoposti a Verifica periodica Ascensori e Montacarichi:

  • periodiche 
  • straordinarie
    ai sensi degli articoli 13 e 14 del DPR 162/99

Verifica Periodica Ascensori e Montacarichi

Vengono effettuate con frequenza biennale, su richiesta del proprietario dello stabile o del suo legale rappresentante, per verificare l’efficienza delle parti dalle quali dipende la sicurezza di esercizio dell’impianto, il regolare funzionamento dei dispositivi di sicurezza e l’ottemperanza a eventuali prescrizioni impartite in precedenti verifiche.

Al termine della verifica periodica, viene rilasciato al proprietario e alla società di manutenzione il relativo verbale. In caso di esito negativo della verifica, se ne comunica l’esito al competente ufficio comunale per i provvedimenti di competenza.

Verifica Straordinaria Ascensori e Montacarichi

Vengono effettuate dopo interventi di modifiche rilevanti dell’impianto, incidenti di notevole importanza oppure dopo la rimozione delle cause che hanno determinato l’esito negativo della verifica periodica. La richiesta deve essere effettuata dal proprietario dello stabile o dal suo legale rappresentante.

Come possiamo aiutarti?

Per qualsiasi dubbio o per richiedere un preventivo, può contattarci tramite questo modulo:

Nome: Cognome :
Email: Telefono:
Messaggio:

Allegato:
Privacy: Accetto l'Informativa consultabile qui redatta ai sensi del Decreto Legislativo n.196 del 30 giugno 2003 e del Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014.
Verifica periodica Ascensori e Montacarichi ultima modifica: ‘2017-06-29T17:29:37+00:00’ da Giovanni Polidoro

Verifiche periodiche Apparecchi di Sollevamento e Trasporto

Normativa per le Verifiche periodiche Apparecchi di Sollevamento e Trasporto

L’art. 71, comma 11, del D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 stabilisce che “(…) il datore di lavoro sottopone le attrezzature di lavoro riportate in allegato VII a verifiche periodiche volte a valutarne l’effettivo stato di conservazione e di efficienza ai fini di sicurezza, con la frequenza indicata nel medesimo allegato.” Lo stesso articolo, al comma 13, prevede che “Le modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’allegato VII, nonché i criteri per l’abilitazione dei soggetti pubblici o privati (…) sono stabiliti con decreto del Ministro del lavoro della salute e delle politiche sociali di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, sentita la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le province autonome di Trento e di Bolzano, da adottarsi entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto”.

Tale decreto, emanato dal Ministero del Lavoro ed entrato in vigore il 23 maggio 2012, è il D.M. 11 aprile 2011 e trova applicazione esclusiva per le attrezzature di lavoro elencate nell’Allegato VII del D.Lgs. 81/08 installate in ambienti di lavoro.

Da chi possono essere effettuate le verifiche periodiche Apparecchi di Sollevamento e Trasporto

Le verifiche possono essere effettuate da INAIL, ASL/ARPA o da soggetti pubblici o privati abilitati.

Tipologie di apparecchi sui quali effettuare le verifiche periodiche Apparecchi di Sollevamento e Trasporto

Gruppo SC – Apparecchi di sollevamento materiali non azionati a mano ed idroestrattori a forza centrifuga:

  • apparecchi:
    • mobili di sollevamento materiali di portata superiore a 200 kg;
    • trasferibili di sollevamento materiali di portata superiore a 200 kg;
    • fissi di sollevamento materiali di portata superiore a 200 kg;
  • carrelli semoventi a braccio telescopico;
  • idroestrattori a forza centrifuga.

Gruppo SP – Sollevamento persone:

  • scale aree ad inclinazione variabile;
  • ponti:
    • mobili sviluppabili su carro ad azionamento motorizzato;
    • mobili sviluppabili su carro a sviluppo verticale azionati a mano;
    • sospesi e relativi argani;
  • piattaforme di lavoro autosollevanti su colonne;
  • ascensori e montacarichi da cantiere.

Come possiamo aiutarti?

Per qualsiasi dubbio o per richiedere un preventivo, può contattarci tramite questo modulo:

Nome: Cognome :
Email: Telefono:
Messaggio:

Allegato:
Privacy: Accetto l'Informativa consultabile qui redatta ai sensi del Decreto Legislativo n.196 del 30 giugno 2003 e del Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014.
Verifiche periodiche Apparecchi di Sollevamento e Trasporto ultima modifica: ‘2017-06-29T17:29:37+00:00’ da Giovanni Polidoro

Verifica periodica di Recipienti a Pressione

Attività interessate per la Verifica periodica di Recipienti a Pressione

Dal 23 maggio 2012, si avvia il nuovo regime per le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro in All. VII “Gruppi SC, SP e GVR”, cioè dei mezzi di sollevamento persone e materiali non azionati a mano ed elementi a pressione (caldaie, generatori, etc.).

Obblighi del datore di lavoro per la Verifica periodica di Recipienti a Pressione

L’obbligo della verifica periodica dei recipienti a pressione da parte del Datore di Lavoro è stabilito dall’art. 71 comma 11 del D.Lgs.81/08. La tipologia di apparecchi soggetti a verifica e la frequenza delle stesse sono riportate nell’allegato VII del medesimo decreto.
Le verifiche periodiche sono finalizzate ad accertare le condizioni di sicurezza dei recipienti in pressione e dei generatori di vapore.

La mancata esecuzione della verifica periodica si configura quindi come inadempimento legislativo e la responsabilità ricade sul Datore di Lavoro con le conseguenti sanzioni amministrative e penali.

Apparecchi soggetti a Verifica periodica di Recipienti a Pressione


Gruppo GVR – Gas, Vapore, Riscaldamento
:

Attrezzature a pressione:

  • recipienti contenenti fluidi con pressione maggiore di 0,5 bar;
  • generatori di vapore d’acqua;
  • generatori di acqua surriscaldata;
  • tubazioni contenenti gas, vapori e liquidi;
  • generatori di calore alimentati da combustibile solido, liquido o gassoso per impianti, centrali di riscaldamento utilizzanti acqua calcia sotto pressione con temperatura dell’acqua non superiore alla temperatura di ebollizione alla pressione atmosferica, aventi potenzialità̀ globale dei focolai superiori a 116 Kw;
  • forni per le industrie chimiche e affini.

Insiemi: assemblaggi di attrezzature da parte di un costruttore, certificati CE come insiemi secondo il decreto legislativo n. 93 del 25 febbraio 2000.

Come possiamo aiutarti?

Per qualsiasi dubbio o per richiedere un preventivo, può contattarci tramite questo modulo:

Nome: Cognome :
Email: Telefono:
Messaggio:

Allegato:
Privacy: Accetto l'Informativa consultabile qui redatta ai sensi del Decreto Legislativo n.196 del 30 giugno 2003 e del Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014.

Chi può effettuare la Verifica periodica di Recipienti a Pressione

Le verifiche periodiche previste dall’art.71, comma 11 ed All. VII del D.Lgs.81/08 e s.m.i, possono essere effettuate e affidate direttamente ai Soggetti Abilitati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Verifica periodica di Recipienti a Pressione ultima modifica: ‘2017-06-29T17:29:37+00:00’ da Giovanni Polidoro

Verifica Carroponti Periodica

carroponti sono macchine destinata al sollevamento ed allo spostamento di materiali e merci, con movimenti ristretti e confinati. Questi macchinari funziona sia all’aperto che al chiuso. La manutenzione dei carroponti, e di conseguenza la Verifica Carroponti, è obbligatoria e in grado di prevenire problemi di malfunzionamento e di sicurezza.

Vantaggi della Verifica Carroponti

Grazie a questo tipo di interventi si ottiene il massimo dell’efficienza, così da:

  • diminuire i fermo produzione
  • aumentare la durata delle macchine.

Consulenza per Verifica Carroponti

Il Gruppo POLARIS è disponibile per valutare le condizione di adeguatezza tecnico burocratiche dei vostri impianti di sollevamento creando programmi di manutenzione e verifiche, con cadenze trimestrali, semestrali o annuali.
Il nostro supporto ha lo scopo di verificare il funzionamento e la conformità dell’intero impianto e dei suoi singoli componenti. Questo permette un’analisi personalizzata delle problematiche.
Il nostro obiettivo è quello di tutelare il datore di lavoro e garantire nel tempo la produttività e la sicurezza dei vostri apparecchi.

Come possiamo aiutarti?

Per qualsiasi dubbio o per richiedere un preventivo, può contattarci tramite questo modulo:

Nome: Cognome :
Email: Telefono:
Messaggio:

Allegato:
Privacy: Accetto l'Informativa consultabile qui redatta ai sensi del Decreto Legislativo n.196 del 30 giugno 2003 e del Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014.
Verifica Carroponti Periodica ultima modifica: ‘2017-06-29T17:29:37+00:00’ da Giovanni Polidoro